PROSCIUTTO DI CARPEGNA DOP

| Posted by | Categories: DOP, MARCHE, SALUMI


mappa-italia-def-marche

DOP logo denominazione di origine protetta

 

Il Prosciutto di Carpegna entra a far parte dell’elenco ufficiale dei prodotti tipici italiani grazie alla certificazione DOP ( denominazione di origine protetta ) che è stata rilasciata il 15 aprile 2010.
Essendo un prodotto DOP la certificazione prevede che l’intero processo produttivo debba essere effettuato nella regione Marche.
La produzione del Prosciutto di Carpegna DOP è disciplinata severamente. Ad esempio le fasi di lavorazione e stagionatura devono essere svolte rigorosamente nel comune di Carpegna e, nel dettaglio, la lavorazione non deve durare meno di 13 mesi. Non sono inoltre ammessi additivi.
Il Prosciutto di Carpegna DOP ha forma tondeggiante ma tendente al piatto, con un sufficiente strato di grasso nella parte opposta dell’anca; il peso varia tra 8,5 e 10,5 Kg, non può essere inferiore agli 8 e non superiore agli 11 Kg.
Il colore della fetta deve essere tendenzialmente rosa salmonato, con adeguata quantità di grasso solido, di colore bianco all’esterno. E’ caratterizzato da un’eccellenza delle materie prime, sapiente lavorazione secondo antiche ricette, aria salubre, tempi di stagionatura prolungati, tecnologie avanzate al servizio di una intatta artigianalità.
Il Prosciutto di Carpegna DOP nasce solo da suini con un’età minima di 10 mesi, nati ed allevati nelle Marche, Emilia Romagna e Lombardia e provenienti da macelli accuratamente selezionati. La stagionatura del prosciutto è superiore ai 14 mesi.
Il suo gusto è delicato e fragrante, adatto ad essere degustato da solo, tagliato in fette sottili anche a mano.

Prosciutto_di_Carpegna-dop