PINOT NERO DELL’OLTREPO’ PAVESE DOC

| Posted by | Categories: DOC, LOMBARDIA, VINO


mappa-italia-def-lombardia

 

DOC 1

Il Pinot Nero dell’Oltrepò Pavese entra a far parte dell’elenco ufficiale dei prodotti tipici italiani grazie alla certificazione DOC ( denominazione di origine controllata ) che è stata rilasciata il 22 ottobre 1987.
Essendo un prodotto DOC la certificazione prevede che l’intero processo produttivo debba essere effettuato nella regione Lombardia.
La Denominazione di Origine Controllata Pinot nero dell’Oltrepò Pavese è riservata ai vini rossi anche nella tipologia Riserva.
La zona di produzione delle uve destinate alla produzione del vino Pinot nero dell’Oltrepò Pavese DOC comprende la fascia vitivinicola collinare dell’Oltrepò Pavese nella Provincia di Pavia.
Le tipologie ammesse sono:
Pinot nero dell’Oltrepò Pavese DOC
– colore: rosso rubino anche scarico con possibili sfumature aranciate;
– odore: etereo, gradevole, caratteristico;
– sapore: secco, morbido o pieno con retrogusto amarognolo, ma armonico;
Pinot nero dell’Oltrepò Pavese DOC Riserva
– colore: rosso anche scarico con possibili riflessi aranciati;
– odore: etereo, gradevole, caratteristico;
– sapore: secco, caldo, leggermente tannico.
In relazione all’eventuale conservazione in recipienti di legno, il sapore dei vino può rilevare lievi sentori di legno.
Uvaggio:
– Pinot nero: minimo 95 % anche 100%;
– altri vitigni a bacca rossa, non aromatici, idonei alla coltivazione nella Regione Lombardia,
congiuntamente o disgiuntamente: fino a un massimo del 5%.
Temperatura di servizio: intorno ai 18°C – 20°C.
Abbinamenti: ottimo sulle carni in genere e cacciagione da piuma, ben accompagna formaggi stagionati.

PINOT NERO DELL'OLTREPO' PAVESE DOC FOTO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *