CERASUOLO D’ABRUZZO DOC

| Posted by | Categories: ABRUZZO, DOC, VINO


mappa-italia-def-abruzzo

 

DOC 1

Il Cerasuolo d’Abruzzo entra a far parte dell’elenco ufficiale dei prodotti tipici italiani grazie alla certificazione DOC ( denominazione di origine controllata ) che è stata rilasciata il 15 luglio 1968.
Essendo un prodotto DOC la certificazione prevede che l’intero processo produttivo debba essere effettuato nella regione Abruzzo.
La Denominazione di Origine Controllata Cerasuolo d’Abruzzo è riservata ai vini, anche nella tipologia “Superiore”.
La zona di produzione delle uve destinate alla produzione del Cerasuolo d’Abruzzo DOC comprende alcuni comuni delle province di Chieti, L’Aquila, Pescara e Teramo.
Il vino a denominazione di origine controllata Cerasuolo d’Abruzzo all’atto dell’immissione al consumo deve rispondere alle seguenti caratteristiche:
– colore: rosa ciliegia più o meno carico;
– odore: gradevole, finemente vinoso, fruttato, fine e intenso;
– sapore: secco, morbido, armonico, delicato con retrogusto gradevolmente mandorlato;
– titolo alcolometrico minimo: 12,00% vol.
Il vino a denominazione di origine controllata Cerasuolo d’Abruzzo tipologia Superiore all’atto dell’immissione al consumo deve rispondere alle seguenti caratteristiche:
– colore: rosa ciliegia più o meno carico;
– odore: gradevole, finemente vinoso, fruttato e intenso, anche con sentori speziati;
– sapore: secco, morbido, armonico, delicato con retrogusto gradevolmente mandorlato;
– titolo alcolometrico minimo: 12,50% vol.
Uvaggio:
– Montepulciano almeno 85%;
– possono concorrere le uve di altri vitigni a bacca rossa non aromatici idonei alla coltivazione nella regione Abruzzo, da sole o congiuntamente fino ad un massimo del 15%.
Temperatura di servizio: intorno ai 18°C – 20°C.
Abbinamenti: ottimo con salumi, minestre di legumi e zuppe di pesce.

CERASUOLO D'ABRUZZO DOC FOTO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *