RISO DEL DELTA DEL PO IGP

| Posted by | Categories: EMILIA-ROMAGNA, IGP, ORTOFRUTTICOLI E CEREALI, VENETO


mappa-italia-def-emilia-ven

IGP logo indicazione geografica protetta

 

Il Riso del Delta del Po entra a far parte dell’elenco ufficiale dei prodotti tipici italiani grazie alla certificazione IGP ( indicazione geografica protetta ) che è stata rilasciata l’11 novembre 2009.
Essendo un prodotto IGP la certificazione prevede che almeno una fase del processo produttivo debba essere effettuata nelle regioni Veneto ed Emilia Romagna.
L’area tipica per l’ottenimento del Riso del Delta del Po IGP si estende sul cono orientale estremo della pianura padana fra le regioni Veneto ed Emilia Romagna, nei territori formati dai detriti e riporti del fiume Po, nonché dalle successive opere di trasformazione fondiaria che ne hanno reso possibile la coltivazione.
Il terreno del Delta del Po è particolarmente adatto alla coltivazione di riso grazie alla salubrità della brezza marina.
Il Riso del Delta del Po IGP è il cereale appartenente alla tipologia Japonica, gruppo Superfino, nelle varietà Carnaroli, Volano, Baldo ed Arborio.
Le varietà Arborio, Baldo e Volano si prestano per la preparazione di ottimi risotti, timballi e supplì mentre il Carnaroli è particolarmente indicato per prestigiosi risotti.
Il Riso del Delta del Po IGP è commercializzato confezionato sottovuoto o in atmosfera controllata, in sacchetti idonei all’uso alimentare dal peso variabile di 0,5, 1, 2, e 5 kg, che possono essere inseriti in contenitori di dimensioni appropriate al peso del sacchetto che impediscano la fuoriuscita del prodotto prima della rottura della confezione.
E’ importante ricordare che la risaia non può insistere sullo stesso terreno per più di otto anni, dopodiché dovrà entrare in rotazione per almeno due anni.

RISO DEL DELTA DEL PO IGP FOTO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *