MARRONE DI COMBAI IGP

| Posted by | Categories: IGP, ORTOFRUTTICOLI E CEREALI, VENETO


mappa-italia-def-veneto

IGP logo indicazione geografica protetta

 

Il Marrone di Combai entra a far parte dell’elenco ufficiale dei prodotti tipici italiani grazie alla certificazione IGP ( indicazione geografica protetta ) che è stata rilasciata il 3 dicembre 2009.
Essendo un prodotto IGP la certificazione prevede che almeno una fase del processo produttivo debba essere effettuata nella regione Veneto.
L’attuale area di produzione del Marrone di Combai IGP si estende su un ampio territorio che coincide con i confini amministrativi di 11 dei 16 Comuni facenti parte della Comunità Montana delle Prealpi Trevigiane in Provincia di Treviso.
I castagneti costituiscono in questo territorio dei consorzi vegetali stabili che sono stati favoriti nella loro espansione dall’uomo sia per la produzione del legno che del frutto andando spesso ad occupare aree in cui un tempo dominava la Rovere.
I frutti, chiamati comunemente castagne, sono acheni contenuti in numero di 2 o 3 nel riccio spinoso che a maturità si apre in 2 o 4 valve. Il frutto è rivestito esternamente da una buccia bruno-rossiccia chiamata pericarpo mentre internamente si trova una seconda pellicola vellutata detta episperma. L’apice del frutto presenta un caratteristico ciuffetto di peli (torcia) mentre alla base si ritrova una cicatrice di colore più chiaro (ilo).
La castagna, la cui parte commestibile è rappresentata dalla massa cotiledonare bianca (polpa), ha un alto contenuto in amidi, zuccheri e grassi, quindi un alto potere nutritivo e ha rappresentato un’importante risorsa alimentare per le popolazioni più povere della montagna.
In Italia ultimamente la produzione delle castagne si è stabilizzata in circa 60.000 tonnellate annue ed ogni area di produzione presenta un prodotto caratterizzante che ha conquistato una propria collocazione sul mercato della frutta.
La distinzione tra castagna e marrone, non fa riferimento a precise differenze botaniche ma è importante sul piano commerciale.
La castagna è di piccole dimensioni (più di 90 frutti per 1 kg) con forma semisferica allungata, il colore del pericarpo o buccia esterna è bruno scuro ed uniforme. La buccia è spessa e coriacea mentre l’episperma (pellicola interna) è profondamente inserita nel seme. Le operazioni di pelatura sono piuttosto difficili.
Il marrone ha dimensioni maggiori (meno di 90 frutti per 1 kg), la forma ovale allargata, il colore più chiaro con striature scure in senso mediano ben marcate. La buccia esterna è sottile e la pellicola interna non penetra in profondità facilitando le operazioni di pelatura. La polpa è gustosa e dolce e non si disfa alla cottura.

MARRONE DI COMBAI IGP FOTO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *