LIMONE INTERDONATO DI MESSINA IGP

| Posted by | Categories: IGP, ORTOFRUTTICOLI E CEREALI, SICILIA


mappa-italia-def-sicilia

IGP logo indicazione geografica protetta

 

Il Limone Interdonato di Messina entra a far parte dell’elenco ufficiale dei prodotti tipici italiani grazie alla certificazione IGP ( indicazione geografica protetta ) che è stata rilasciata il 12 novembre 2009.
Essendo un prodotto IGP la certificazione prevede che almeno una fase del processo produttivo debba essere effettuata nella regione Sicilia.
Il Limone Interdonato nasce intorno al 1870, da un innesto tra il cedro e l’ariddaru (tipico limone locale), creato dal Col. Giovanni Interdonato, nella sua azienda sita ad Alì Terme, C.da Reitana.
Questo innesto ha dato vita ad un limone unico nel suo genere. Il Limone Interdonato di Messina IGP si presenta con una forma più allungata, una buccia molto fine ed un sapore meno aspro rispetto agli altri limoni. Queste caratteristiche lo rendono perfetto per preparare insalate, primi piatti e secondi piatti.
La denominazione commerciale Limone Interdonato di Messina IGP indica un ibrido tra un clone di cedro ed un clone di limone, prodotto esclusivamente nel comprensorio ionico della Provincia di Messina.
L’albero si presenta in medio sviluppo, con foglie di media e larga grandezza. La fioritura è scalare e presente nei picchi primaverili (marzo-aprile) e a fine giugno. Il fiore è di colore bianco con leggere venature violacee. Il frutto è di forma allungata, quasi cilindrica, con umbone pronunciato.
La buccia è fine, l’albedo è poco spesso all’inizio della raccolta, diventa molto corposo e dolce a piena maturazione. Nella prima fase di raccolta (metà settembre) il limone Interdonato si presenta di colore verde con tenue sfumature gialle, mentre a piena maturazione il limone diventa giallo intenso, raggiungendo pezzature ragguardevoli di oltre 400 grammi. L’Interdonato è ricco di succo poco acido e la buccia contiene modesti quantitativi di delicati oli essenziali.

LIMONE INTERDONATO DI MESSINA IGP FOTO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *