KIWI DI LATINA IGP

| Posted by | Categories: IGP, LAZIO, ORTOFRUTTICOLI E CEREALI

mappa-italia-def-lazio

 

IGP logo indicazione geografica protetta

 

Il Kiwi di Latina entra a far parte dell’elenco ufficiale dei prodotti tipici italiani grazie alla certificazione IGP ( indicazione geografica protetta ) che è stata rilasciata il 21 agosto 2004.
Essendo un prodotto IGP la certificazione prevede che almeno una fase del processo produttivo debba essere effettuata nella regione Lazio.
Il Kiwi di Latina IGP è l’unica varietà di kiwi ad aver ottenuto il marchio di qualità IGP. Introdotto nell’Agro Pontino negli anni settanta, il Kiwi di Latina si caratterizza fin da subito come un prodotto di qualità superiore, più gustoso e praticamente privo di columella, grazie a un’ottima collocazione geografica, clima favorevole e per le caratteristiche del suolo, sabbioso e ricco di minerali di origine vulcanica.
Un prodotto unico, di grande piacevolezza e sapore dolce-acidulo, proprietà favorite da una raccolta tardiva rispetto ad altre zone d’Italia: il clima mite consente infatti di posticipare la raccolta, garantendo il raggiungimento di una corretta maturazione e di un maggior contenuto zuccherino.
Lontane le origini orientali di questo frutto dalla polpa verde che si è diffuso in Europa non solo per il suo gusto inconfondibile, ma anche per un mix unico di proprietà benefiche. Ricco di vitamina E e C, il kiwi è conosciuto e apprezzato per il suo fattore antiossidante: protegge infatti il nostro corpo, combattendo l’invecchiamento dei tessuti e rafforzando, al contempo, il sistema immunitario. Questo frutto si compone per l’84% di acqua e contiene solo il 9% di carboidrati: caratteristiche, queste, che lo rendono poco calorico. Le fibre presenti contribuiscono a diminuire il livello di colesterolo nel sangue e regolarizzano l’assorbimento degli zuccheri. L’elevata presenza di potassio ne fa un alimento indicato per quanti soffrono d’ipertensione.
Non tutti sanno che l’Italia, con una commercializzazione pari a 460.000 tonnellate, è il primo paese produttore di kiwi al mondo. La regione cardine di tutta la produzione è il Lazio, che vanta il 30% produttivo di tutta la superficie nazionale.
Il Kiwi Latina IGP proviene dall’Agro Pontino, provincia laziale di Latina, dove vi giunge negli anni settanta. Il territorio, un tempo ricoperto di paludi, oggi vanta la produzione di uno dei migliori kiwi sul mercato.
Il Kiwi si consuma soprattutto al naturale, dopo essere stato sbucciato, ma viene sempre più spesso utilizzato nella preparazione di marmellate, gelatine di frutta, dolci. Essendo estremamente ricco di acqua, andrebbe conservato in frigorifero e consumato entro 3 o 4 giorni dall’acquisto. Per prolungarne il periodo di conservazione fino a due settimane, si può chiudere il frutto all’interno di un sacchetto, preservandone l’umidità e aiutandolo a mantenere più a lungo la freschezza. Il kiwi non va invece conservato insieme ad altri frutti, perché ne accelera il processo di maturazione.

KIWI DI LATINA IGP FOTO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *