COPPA DI PARMA IGP

| Posted by | Categories: EMILIA-ROMAGNA, IGP, LOMBARDIA, SALUMI

mappa-italia-def-coppa

IGP logo indicazione geografica protetta

 

La Coppa di Parma entra a far parte dell’elenco ufficiale dei prodotti tipici italiani grazie alla certificazione IGP ( indicazione geografica protetta ) che è stata rilasciata l’8 novembre 2011.
Essendo un prodotto IGP la certificazione prevede che almeno una fase del processo produttivo debba essere effettuata nelle regioni Emilia Romagna e Lombardia.
La Coppa di Parma IGP è costituita dalla porzione muscolare del collo del maiale accuratamente rifilata. La sua zona di produzione è identificata nell’intero territorio amministrativo delle Province di Parma, Modena, Reggio Emilia, Mantova e Pavia, e dai comuni lungo la fascia del Po facenti parte delle province di Lodi, Milano e Cremona.
Per la produzione della Coppa di Parma IGP si utilizza gran parte dei muscoli della regione cervicale superiore del suino.
Il sale si applica con il metodo di salagione a secco, riponendolo in cella di salagione su appositi carrelli a più ripiani, al termine della quale il prodotto va investito in budello naturale di bovino e poi legato a mano con spago di canapa. A seguito di un accurata asciugatura, il prodotto passa a stagionare per un lungo periodo (minimo 60 giorni) dove le carni disidratandosi prendono profumo, aroma, fragranza e un gusto squisito e delicato, mentre gli spaghi della legatura vanno man mano allentandosi.
La Coppa di Parma IGP va conservata in un luogo umido e fresco (possibilmente una cantina), possiede un gusto morbido e persistente al palato e un profumo delicato.

coppa di parma