OLIO TERRA DI BARI DOP

| Posted by | Categories: DOP, OLI, PUGLIA


mappa-italia-def-puglia

 

DOP logo denominazione di origine protetta

L’olio extravergine di oliva Terra di Bari entra a far parte dell’elenco ufficiale dei prodotti tipici italiani grazie alla certificazione DOP ( denominazione di origine protetta ) che è stata rilasciata il 25 novembre 1997.
Essendo un prodotto DOP la certificazione prevede che l’intero processo produttivo debba essere effettuato nella regione Puglia.
La denominazione di origine controllata Terra di Bari, deve essere accompagnata da una delle seguenti menzioni geografiche aggiuntive: “Castel del Monte”, ”Bitonto” e “Murgia dei Trulli e delle Grotte”.
La denominazione di origine controllata Terra di Bari, accompagnata dalla menzione geografica aggiuntiva “Castel del Monte”, è riservata all’olio extra vergine di oliva ottenuto dalla varietà di olivo Coratina presente negli oliveti in misura non inferiore all’80%. Possono, altresì, concorrere altre varietà presenti, da sole o congiuntamente negli oliveti, in misura non superiore al 20%.
La denominazione di origine controllata Terra di Bari, accompagnata dalla menzione geografica aggiuntiva “Bitonto”, è riservata all’olio extravergine di oliva ottenuto dalle seguenti varietà di olivo presenti, da sole o congiuntamente, negli oliveti; Cima di Bitonto o Ogliarola Barese e Coratina per almeno l’80%. Possono, altresì, concorrere altre varietà, presenti negli oliveti, da sole o congiuntamente, in misura non superiore al 20%.
La denominazione di origine controllata “Terra di Bari, accompagnata dalla menzione geografica aggiuntiva “Murgia dei Trulli e delle Grotte”, è riservata all’olio extra vergine di olivo ottenuto dalla varietà di olivo Cima di Mola presente negli oliveti per almeno il 50%. Possono, altresì, concorrere altre varietà presenti negli oliveti, da sole o congiuntamente, in misura non superiore al 50%.
Le olive destinate alla produzione dell’olio extravergine di oliva Terre di Bari DOP, devono essere prodotte nel territorio della Provincia di Bari.
All’atto dell’immissione al consumo l’olio extravergine di oliva a denominazione di origine controllata Terra di Bari accompagnata dalla menzione geografica “Castel del Monte”, deve rispondere alle seguenti caratteristiche:
– colore: verde con riflessi gialli;
– odore: di fruttato intenso;
– sapore: fruttato con sensazione media di amaro e piccante;
– acidità massima totale non superiore a grammi 0,5 per 100 grammi di olio.
All’atto dell’immissione al consumo l’olio extravergine di oliva a denominazione di origine controllata Terra di Bari accompagnata dalla menzione geografica “Bitonto”, deve rispondere alle seguenti caratteristiche:
– colore: verde-giallo;
– odore: di fruttato medio;
– sapore: fruttato con sensazione di erbe fresche e sentore leggero di amaro e piccante;
– acidità massima totale non superiore a grammi 0,5 per 100 grammi di olio.
All’atto dell’immissione al consumo l’olio extravergine di oliva a denominazione di origine controllata Terra di Bari accompagnata dalla menzione geografica “Murgia dei Trulli e delle Grotte”, deve rispondere alle seguenti caratteristiche:
– colore: giallo oro con riflessi verdi;
– odore: di fruttato leggero;
– sapore: fruttato con sensazione di mandorle fresche e leggero sentore di amaro e piccante;
– acidità massima totale non superiore a grammi 0,6 per 100 grammi di olio.
L’olio extravergine di oliva Terra di Bari DOP è ideale per accompagnare i piatti tipici della cucina mediterranea: pasta, verdure, legumi, insalate, mozzarella e pesce.

OLIO TERRA DI BARI DOP

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *