OLIO COLLINE DI ROMAGNA DOP

| Posted by | Categories: DOP, EMILIA-ROMAGNA, OLI

mappa-italia-def-emilia-rom

 

 

DOP logo denominazione di origine protetta

L’olio extravergine di oliva Colline di Romagna entra a far parte dell’elenco ufficiale dei prodotti tipici italiani grazie alla certificazione DOP ( denominazione di origine protetta ) che è stata rilasciata il 26 agosto 2003.
Essendo un prodotto DOP la certificazione prevede che l’intero processo produttivo debba essere effettuato nella regione Emilia Romagna.
L’olio extravergine di oliva Colline di Romagna DOP deve essere ottenuto dalle varietà di olivo, Correggiolo, nella misura minima del 60% e Leccino, nella misura massima del 40%.
Possono essere presenti altre varietà locali minori quali, Pendolino, Moraiolo e Rossina, fino ad un massimo del 10%.
Le olive destinate alla produzione dell’olio extravergine di oliva Colline di Romagna DOP, devono essere prodotte nel territorio delle provincie di Rimini e Forlì-Cesena.
L’olio extravergine di oliva Colline di Romagna DOP all’atto dell’immissione al consumo, deve rispondere alle seguenti caratteristiche:
– colore: dal verde al giallo oro;
– odore: di fruttato di oliva medio o talvolta intenso, accompagnato da eventuali sensazioni di erba o foglia;
– sapore: di fruttato di oliva con lieve sensazione di amaro e\o piccante, accompagnato da eventuale sentore di mandorla, carciofo o pomodoro;
– acidità totale massima non eccedente grammi 0,5 per 100 grammi di olio.
L’olio extravergine di oliva Colline di Romagna DOP è adatto ad essere utilizzato a crudo su piatti semplici della cucina mediterranea.

OLIO COLLINE DI ROMAGNA DOP

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *