OLIVA ASCOLANA DEL PICENO DOP

| Posted by | Categories: ABRUZZO, DOP, MARCHE, ORTOFRUTTICOLI E CEREALI

mappa-italia-def-abruzzomar


 

DOP logo denominazione di origine protetta

L’Oliva Ascolana del Piceno entra a far parte dell’elenco ufficiale dei prodotti tipici italiani grazie alla certificazione DOP ( denominazione di origine protetta ) che è stata rilasciata il 15 novembre 2005.
Essendo un prodotto DOP la certificazione prevede che l’intero processo produttivo debba essere effettuato nella regione Marche e Abruzzo.
L’Oliva Ascolana del Piceno DOP è, l’oliva in salamoia o ripiena, ottenuta dalla varietà d’olivo “Ascolana tenera”. L’oliva in salamoia ha un colore uniforme dal verde al giallo paglierino, il sapore è leggermente acido con un leggero retrogusto amarognolo. L’oliva ripiena ha forma leggermente allungata (ellittica) irregolare con presenza di aree verdi percettibili; è caratterizzata da percezioni olfattive di media intensità con note fruttate di oliva verde e spezie. La sua zona di coltivazione comprende alcuni comuni delle Province di Ascoli Piceno e Teramo.
In commercio è disponibile sotto forma di olive in salamoia e, appunto, ripiene pronte da friggere.
Di media dimensione, tenera, dolcissima e ricca di polpa, quest’oliva, si conserva in salamoia dopo una breve fase di fermentazione di poco più di una settimana, le olive sono collocate in recipienti con acqua salata ed aromatizzate con il finocchio selvatico.
Cibo di strada, finger food o grande protagonista del fritto misto all’ascolana non importa, l’Oliva Ascolana del Piceno DOP, ripiena e fritta, con la sua fragranza e croccantezza, col suo equilibrio tra frutto e carne è ineguagliabile.

OLIVA ASCOLANA DEL PICENO DOP FOTO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *