FAGIOLI BIANCHI DI ROTONDA DOP

| Posted by | Categories: BASILICATA, DOP, ORTOFRUTTICOLI E CEREALI


mappa-italia-def-basilicata

 

DOP logo denominazione di origine protetta

I Fagioli Bianchi di Rotonda entrano a far parte dell’elenco ufficiale dei prodotti tipici italiani grazie alla certificazione DOP ( denominazione di origine protetta ) che è stata rilasciata il 12 marzo 2011.
Essendo un prodotto DOP la certificazione prevede che l’intero processo produttivo debba essere effettuato nella regione Basilicata.
Le caratteristiche principali dei Fagioli Bianchi di Rotonda DOP sono l’alto contenuto proteico della granella che può raggiungere anche la percentuale del 27% sulla sostanza secca.
Gli ecotipi locali coltivati per la produzione di fagiolo bianco di Rotonda sono il Fagiolo bianco e il Tondino bianco (detto anche “poverello”). La produzione dei Fagioli Bianchi di Rotonda DOP non deve superare le 13 tonnellate ad ettaro, corrispondenti alle 3 tonnellate di prodotto secco. La raccolta dei baccelli inizia nel mese di agosto e termina entro il mese di ottobre e deve essere rigorosamente effettuata a mano. Sul mercato si possono trovare sia freschi da sgusciare che secchi in granella.
Nel passato i fagioli bianchi hanno rappresentato una delle più importanti fonti proteiche per le popolazioni locali. Le stesse popolazioni locali hanno custodito gelosamente nel corso del tempo i due ecotipi locali, che con l’avvento dell’irrigazione negli anni 80 hanno avuto una forte diffusione e l’inizio della produzione del legume fresco accanto a quello secco tradizionale.
Le innegabili proprietà organolettiche dei Fagioli Bianchi di Rotonda DOP sono esaltate da tipo di clima e dalle caratteristiche dei terreni, che situati in una valle tanto grande quanto fertile il cui bacino risale all’era quaternaria, sono limo-argillosi e sabbiosi, profondi con una buona ritenzione idrica.

FAGIOLI BIANCHI DI ROTONDA DOP FOTO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *