VASTEDDA DELLA VALLE DEL BELICE DOP

| Posted by | Categories: DOP, FORMAGGI, SICILIA

mappa-italia-def-sicilia

 

 

DOP logo denominazione di origine protetta

La Vastedda della Valle del Belice entra a far parte dell’elenco ufficiale dei prodotti tipici italiani grazie alla certificazione DOP ( denominazione di origine protetta ) che è stata rilasciata il 29 ottobre 2010.
Essendo un prodotto DOP la certificazione prevede che l’intero processo produttivo debba essere effettuato nella regione Sicilia.
La Vastedda della Valle del Belice DOP è un formaggio di antichissima tradizione. Tra le caratteristiche fondamentali della Vastedda della valle del Belice DOP vi è l’utilizzo di latte crudo di pecora ottenuto da allevamenti al pascolo libero e spontaneo.
Se non l’unico, la Vastedda della Valle del Belice DOP è uno dei pochissimi formaggi ovini a pasta filata. Ha un gusto particolare, tipico del formaggio fresco di pecora, con note lievemente acidule e mai piccanti. La sua pasta è bianca, compatta, con qualche striatura dovuta alla filatura artigianale. La caratteristica forma a focaccia, con le sue facce lievemente convesse, la rende inconfondibile. La Vastedda della Valle del Belice DOP deve avere un diametro compreso tra 15 e 17 cm e un’altezza dello scalzo tra 3 e 4 cm. Il suo peso deve essere compreso tra 500 e 700 gr, in relazione alle dimensioni della forma, e presentare una superficie priva di crosta, di colore bianco avorio, liscia compatta senza vaiolature o piegature.
La pasta è di colore bianco omogeneo, liscia, non granulosa, con eventuali accenni di striature dovute alla filatura artigianale. L’occhiatura deve essere assente o molto scarsa, così come la trasudazione, mentre l’aroma, è quello caratteristico del latte fresco di pecora dal sapore dolce, fresco e gradevole, con venature lievemente acidule.
La Valle del Belice appartiene alla parte occidentale della Sicilia, intersezione tra le province di Palermo, Trapani e Agrigento. In queste terre si estende il corso del fiume Belice. Coltivazioni di grano, ulivo e vite si contrappongono a terreni sabbiosi, palme e acque termali. Tutte caratteristiche naturali che rievocano la storia, antichissima, la quale ha visto fiorire la civiltà Sicana e Fenicia prima, la civiltà Ellenica poi. Ancora oggi questi territori sono fonte di ricchezze naturali.
Come specificato nel disciplinare di produzione, tutte le materie prime sono ottenute all’interno di queste area, dalle sue prescrizioni traspare chiaramente l’intento di far prevalere su tutto la tradizione e il legame col territorio.

VASTEDDA DELLA VALLE DEL BELICE DOP FOTO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *