QUARTIROLO LOMBARDO DOP

| Posted by | Categories: DOP, FORMAGGI, LOMBARDIA

mappa-italia-def-lombardiaDOP logo denominazione di origine protetta

 

 

 

Il Quartirolo Lombardo entra a far parte dell’elenco ufficiale dei prodotti tipici italiani grazie alla certificazione DOP ( denominazione di origine protetta ) che è stata rilasciata il 21 giugno 1996.
Essendo un prodotto DOP la certificazione prevede che l’intero processo produttivo debba essere effettuato nella regione Lombardia.
II Quartirolo Lombardo DOP è bianco con una pasta di consistenza “gessata”, morbido e con un gran buon gusto, ha una storia che si intreccia con il ciclo stagionale e le usanze agricole di una ben precisa parte della Lombardia, situata tra la pianura del Po e le vallate prealpine tra Bergamo e Lecco, dove signoreggia, tra tutti gli altri, il celebre profilo del Resegone.
Qui, già qualche millennio fa gli abitanti curavano i pascoli, coltivavano i prati e allevavano mandrie di bovini per ottenere latte e trasformarlo in formaggio. La sua origine risale almeno al X secolo dopo Cristo e ha a che fare con l’antica consuetudine dei mandriani lombardi, localmente chiamati bergamini, di far soggiornare il bestiame in montagna durante i mesi estivi e di riportarlo più a valle poco prima dell’autunno, dove il clima è più clemente e i prati riescono ancora a vegetare, riuscendo a dare erba da foraggio anche a fine stagione.
Il Quartirolo Lombardo DOP è il più magro formaggio a Denominazione di Origine Protetta. E’ un alimento naturale: nessun additivo deve essere impiegato durante la sua produzione e durante la sua eventuale stagionatura.
Il peso delle forme può variare da 1,5 kg a 3,5 kg.

QUARTIROLO LOMBARDO DOP FOTO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *