PROSCIUTTO VENETO BERICO-EUGANEO DOP

| Posted by | Categories: DOP, SALUMI, VENETO


mappa-italia-def-veneto

DOP logo denominazione di origine protetta

 

Il Prosciutto Veneto Berico-Euganeo entra a far parte dell’elenco ufficiale dei prodotti tipici italiani grazie alla certificazione DOP ( denominazione di origine protetta ) che è stata rilasciata il 21 giugno 1996.
Essendo un prodotto DOP la certificazione prevede che l’intero processo produttivo debba essere effettuato nella regione Veneto.
La trasformazione e i metodi di conservazione delle carni suine in Veneto erano già conosciuti e diffusi in epoca pre-romana. Presso le famiglie contadine meno abbienti si diffuse nel tempo la consuetudine di allevare il maiale vendendone le cosce ai negozianti. In questo modo le parti rimanenti, opportunamente acconciate a salsiccia, cotechino, salame, sopressata, pancetta e capocollo, venivano preparate e messe da parte per un consumo centellinato e progressivo nell’intero arco dell’anno. Da questa tradizione deriva il detto “maiale, musina (salvadanaio) dei poveri”. Solamente a partire da metà ‘800 ebbe inizio la commercializzazione delle cosce fresche.
Da una sintesi ben programmata tra tempi di salatura, peso del prosciutto, durata e condizioni di stagionatura, che in certi casi può raggiungere i 24 mesi, scaturisce il sapore elegante, vivo e pieno del Prosciutto Veneto Berico-Euganeo DOP, un equilibrio perfetto di morbidezza, dolcezza e profumo.
Proprio per la sua morbidezza e il suo aroma delicato e personale, si presta benissimo alla preparazione di antipasti, primi e secondi di elevato livello gastronomico. Al taglio, il prosciutto si presenta con una caratteristica colorazione rosea.
La zona tipica di trasformazione, delimitata dal disciplinare di produzione, interessa 15 comuni nelle province di Padova, Vicenza e Verona.

PROSCIUTTO VENETO BERICO-EUGANEO DOP FOTO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *